Sei un medico? Registrati
importanza_attivita_fisica

L’importanza dell’attività fisica

Viene qui proposto un programma di esercizi fisici sviluppati da Eddy Kuypers, ideatore del metodo JAMES®, conforme alle raccomandazioni delle autorità sanitarie europee e statunitensi. Gli esercizi vanno scelti in base alle esigenze e alle capacità dei singoli pazienti. Il medico curante saprà meglio consigliare i pazienti valutando i benefici in base alle loro condizioni fisiche.

Il programma sportivo JAMES® comprende jogging, esercizi addominali, esercizi di rinforzo muscolare ed elasticità.

Indipendentemente dal livello di partenza della propria attività fisica, questo programma può favorire il recupero di vitalità, tono ed elasticità, facilitando così la vita quotidiana. Può essere quindi adattato alle capacità fisiche e all’età dei pazienti con carcinoma della prostata.

  • Bisogna eseguire gli esercizi almeno 2 volte alla settimana, con l’obiettivo di arrivare a 3-4 volte alla settimana.
  • Una sessione di allenamento dovrebbe durare da 40 a 60 minuti.
  • Rileggere regolarmente la descrizione degli esercizi, facendosi eventualmente aiutare da un istruttore o da un fisioterapista.
  • Abitudini e posture errate potrebbero causare disturbi e ridurre l’efficacia degli esercizi.

Oltre a un programma di esercizi fisici settimanale, noi tutti dovremmo camminare un minimo di 6000 a 9000 passi al giorno. Ma forse è più pratico considerare quanto tempo al giorno è utile dedicare al cammino: ebbene, il livello minimo è 30 minuti (per esempio, 15 in andata e 15 al ritorno), di cammino a passo svelto. Ma ovviamente, va benissimo se la durata delle camminate quotidiane viene gradualmente aumentata. Cuore, pressione sanguigna, colesterolo, peso, struttura fisica, meno dolori, buon umore… tutto il nostro organismo trae beneficio da una buona camminata quotidiana!

Bisogna quindi saper approfittare di tutte le occasioni per preferire i tragitti a piedi. E, se si è costretti a prendere l’automobile, parcheggiando un po’ lontano dal luogo da raggiungere, in modo da fare un buon tragitto a piedi. Così è spesso anche più facile trovare il parcheggio!

Molto utile è poi rendere piacevole una camminata dandole uno scopo, come raggiungere una mostra o un concerto o fare shopping.

I tre pilastri di questo programma di attività fisica sono la costanza, l’applicazione e la motivazione. Per ottenere benefici significativi è infatti importante che gli esercizi vengano eseguiti con regolarità (costanza), seguendo un piano prestabilito, concordato con il personale sanitario. È inoltre fondamentale che vengano svolti correttamente (applicazione), senza sconti ma anche senza strafare. Infine, alla base di tutto deve esserci una decisa presa di coscienza (motivazione), che spinga a lottare tutti i giorni per non abbattersi e a reagire.

I risultati non tarderanno ad arrivare e se ne avrà riscontro sia sul piano fisico sia su quello psicologico. Tieni comunque conto, che il massimo del beneficio lo avrai, dopo 12-20 sessioni di allenamento regolari, quindi coraggio e non mollare!

Grazie a una maggiore efficienza fisica, potranno essere combattuti meglio gli effetti collaterali della malattia e dei trattamenti, rafforzare il metabolismo e le ossa, mantenere o recuperare il tono muscolare, l’appetito, il buon umore e anche il sonno.

Il segreto è quindi applicarsi con costanza e buona volontà. Ma non preoccuparti: il programma non è duro o noioso.